Esiste un futuro per i giovani italiani?

mercoledì 4 gennaio 2012

La mia terra

 
 
Sono nato in una Terra
generosa e fiera
che ha il Tricolore per bandiera.
Terra mitica dalla forma di stivale
dotato di sperone,
nazione privilegiata dell’Europa
per la sua strategica posizione.
Dalla sua finestra s’affaccia
sul Mediterraneo mare
e la sua gente è inventiva,
laboriosa e sa farsi amare.
Penisola solatia
dal clima temperato
dove il cibo è genuino,
salutare e prelibato.
Si chiama Italia
la mia Terra antica
che ha scritto pagine
ineguagliabili di storia
scacciando lo straniero
e s’è coperta di gloria
conquistando il mondo
col suo Romano Impero.
Questa è la mia Terra
che ho lasciato con dolore
e che porterò sempre
nel mio esule cuore.

2 commenti:

  1. Abbiamo deciso di pubblicare il testo del sig. D'Aprano perché rappresenta una voce particolarmente interessante fra quelle che ci sono pervenute, egli è infatti un italiano che vive all'estero da diversi decenni, eppure ancora appassionato alle vicende del nostro Paese che esalta con orgoglio.

    RispondiElimina
  2. M. Caterina Basile8 maggio 2012 23:55

    che bella poesia, complimenti!

    RispondiElimina